SC Balerna

Si può fare meglio, la strada è questa, forza!

Il match comincia subito con un ritmo ad alta intensità e repentini duelli in varie zone del campo. Il nervosismo non manca tra le due squadre ma l’arbitro è bravo e seda gli animi. La squadra ospite si affida in attacco al loro pivot Vidovic’, ma la difesa locale è attenta e Martinazzo può passare una prima frazione di partita indisturbato. I padroni di casa, in tenuta casalinga, muovono bene palla ma non riescono a trovare molti spazi tra le file della difesa ospite. L’attacco del Balerna sembra concludere il primo tempo sterilmente, quando al 38’ i nerazzurri hanno una grande occasione; dopo una triangolazione ad alta velocità tra Sidari, Speroni e D. Fiori arriva, sui piedi di E. Fiori un cross basso rasoterra, ma l’attaccante manda alto a tu per tu col portiere.

Nel secondo tempo le due fazioni si fronteggiano dinamiche e il direttore di gara deve spesso interrompere il gioco. Lo sviluppo dell’azione delle due sfidanti ricalca quello espresso nei primi 45 minuti. Il Rapid però, con l’inserimento dell’esterno Ejmen subito dopo l’intervallo, desta qualche preoccupazione in più tra le retrovie del Balerna, fino a che, al 54’, lo stesso neoentrato cade in area su un contatto con Reclari e, concesso il rigore, gli ospiti trasformano con Vidovic’, passando così in vantaggio.

La risposta dei padroni di casa non si fa attendere e assediano la metà campo avversaria. Il pareggio giunge quando Zukaj sbaglia il rinvio colpendo Speroni che devia il pallone sui piedi di Alaimo, il quale subentrato per Sidari, si trova fortunosamente davanti alla porta sguarnita dall’estremo difensore e può siglare la rete del pareggio al 60’.

I due allenatori cercano di colpire la squadra rivale effettuando cambi ma il risultato rimane invariato sino al termine. Rammarico per entrambe le squadre che prima dello scadere dei 90’ hanno un’occasione aerea ciascuna; prima il Rapid con una virata di testa di Shala di poco alto sopra la traversa e successivamente il Balerna con Maki, che al centro dell’aria manda fuori sulla destra del portiere.

Bella prestazione per ambedue gli schieramenti che hanno fatto valere le proprie caratteristiche ed hanno tenuto il pubblico del “comunale” in trepidazione fino allo scadere. Buon riscatto dopo la brutta sconfitta di Minusio per i locali; per gli ospiti un buon pareggio dopo la vittoria di settimana scorsa contro il Sementina.

Related Posts

Apre Boffi poi è Tosi-show: salvezza conquistata

Nell’ultima partita del tandem Giovanni e Stefano Scali, il Balerna conquista i 3 punti e di conseguenza si garantisce la permanenza in prima lega, confermandosi la seconda miglior squadra a livello ticinese. Da subito la partita inizia in discesa per le momò che dopo un minuto passano in vantaggio con l’eurogol di Boffi. Passano 15 […]

Read More

Giovanni e Stefano Scali: 124 panchine non passano inosservate

124 panchine di campionato (36 in seconda lega, 88 in prima lega) non passano inosservate, siete sicuramente uno dei tandem di allenatori più longevi del Balerna. Come sei arrivato a questa panchina? Stefano: grazie a mio fratello Giovanni che aveva ricevuto l’offerta per allenare le ragazze da una vecchia conoscenza. In realtà lui come vice […]

Read More